Domande frequenti su Motobriiz


Domande frequenti

Domande frequenti

Installazione universale

Domanda: Il lubrificatore Motobriiz funzionerà sulla catena della mia moto?

Risposta: Il lubrificatore Motobriiz è autonomo e agisce solo sulla catena, non deve essere collegato né deve interagire con altre parti della moto. Per l’installazione, devono essere soddisfatti solo i seguenti 3 requisiti: 1) il serbatoio deve essere collocato in posizione idonea; 2) è necessario carter forcellone/slitta con area aperta su cui montare l’applicatore; 3) il tubo d’ingresso deve essere collocato in posizione idonea nei pressi della parte anteriore della moto. In caso di dubbi, si consiglia di guardare i video relativi all’installazione nella pagina Installazione su questo sito web. Se questo non dovesse bastare, contattaci via e-mail all’indirizzo info@motobriiz.com e faremo del nostro meglio per esserti d’aiuto.

Posizionamento del serbatoio

Domanda: Il serbatoio del lubrificante può essere collocato in altri posti a parte sotto il sedile?

Risposta: Il serbatoio è posizionabile altrove, posto che: 1) il condotto di erogazione mantenga una pendenza in discesa verso l’applicatore; 2) vengano seguite le istruzioni d’installazione delle linee guida d’orientamento generale; 3) il serbatoio sia fissato saldamente alla moto.

Chilometraggio tra un rabbocco e l’altro

Domanda: Quanti chilometri si possono percorrere prima di dover riempire di nuovo il serbatoio?

Risposta: Secondo i nostri test, in media circa 2.000 km quando il serbatoio è stato riempito secondo le istruzioni utilizzando il lubrificante per catene 30W (gravità specifica di 0,85). Il tipo di lubrificante può causare una variazione nel chilometraggio. Se desideri avere un flusso più lento, devi usare un lubrificante con gravità specifica più elevata. Sono previste lievi variazioni in base alle diverse installazioni e alle condizioni atmosferiche nella zona d’uso.

Durata dell’applicatore

Domanda: Quanti chilometri si possono percorrere prima di dover sostituire l’applicatore?

Risposta: Nei nostri test, la sostituzione dell’applicatore si rende necessaria dopo circa 8.000 km. Si tratta di una decisione che va valutata di volta in volta, ma il criterio migliore è verificare quando l’applicatore non trasferisce più lubrificante alla catena. Questo è indicato dalla saturazione di lubrificante del feltro. Può entrare in gioco anche un fattore di comodità. Se si sta sostituendo la catena o si stanno cambiando gli pneumatici, può essere anche il momento giusto per sostituire l’applicatore, dato che la catena verrà allentata. Si considerino anche delle variabili quali ad es. la tensione della catena e lo stile di guida.

Dimensioni dell’applicatore

Domanda Quali sono le dimensioni migliori (spessore) dell’applicatore per la mia moto?

Risposta: Una veloce misurazione e l’uso della nostra guida alle dimensioni dell’applicatore ti aiuteranno a determinare le dimensioni migliori. In caso di dubbi, contattaci all’indirizzo info@motobriiz.com e potremo aiutarti a individuare l’applicatore più idoneo.

Pulizia

Domanda: Dovrò comunque pulire la catena?

Risposta: Per dirlo in una parola: sì. Anche se il lubrificatore di catene Motobriiz lubrificherà la catena della tua moto automaticamente, la catena potrà comunque raccogliere dello sporco. Dovrai pulirla con minor frequenza, perché il lubrificante prenderà gran parte dello sporco quando lascia la catena. Nei nostri test, abbiamo riscontrato che dopo circa 1.600 km è meglio dare una pulita alla catena con lo straccio.

Tipo di lubrificante

Domanda: Devo usare un lubrificante speciale con il lubrificatore Motobriiz?

Risposta: Qualsiasi lubrificante consigliato per le catene andrà bene. I lubrificanti a secco sono sconsigliati perché possono asciugare l’interno dei componenti e ostruire i limitatori di flusso. Un olio denso (ad alta viscosità), come l’olio motore 90W, fluirà più lentamente rispetto a un olio più liquido (meno viscoso), come l’olio motore 10W. Un buon punto di partenza è l’olio per catene 30W che puoi provare per vedere quello che funziona meglio per te e per le tue condizioni ambientali. Non utilizzare oli di bombolette spray. Questi oli contengono propellenti che evaporano e pressurizzano il serbatoio anche mentre la moto è parcheggiata, causando il flusso di lubrificante anche quando non serve.

Separatore di condensa

Domanda: Il separatore di condensa è proprio necessario?

Risposta: Il motivo per cui offriamo il separatore di condensa come optional è che il 90% dei motociclisti che usa un lubrificatore Motobriiz non avrà neanche una goccia d’acqua nel serbatoio a causa della pioggia e il pezzo porta via spazio. Lo spostamento d’aria generato quando la moto è in strada mantiene una pressione positiva nel serbatoio. A parte il flusso iniziale d’aria, l’aria fluisce nel serbatoio solo mentre si sposta il lubrificante, il che avviene a ritmo molto lento. Se usi la moto quotidianamente per il tragitto casa-lavoro, se intraprendi lunghi viaggi o vuoi dotarti dell’accessorio per tua tranquillità mentale, il separatore di condensa può essere consigliato.

Insetti

Domanda: C’è qualche pericolo che gli insetti intasino il tubo?

Risposta: Come spiegato nella risposta precedente, l’aria non fluisce costantemente nel serbatoio. Pertanto, gli insetti non verranno risucchiati all’ingresso, anzi più probabilmente verranno respinti dall’aria pulsante. Come può accadere con qualsiasi altra parte della moto, un insetto può spiaccicarsi all’ingresso del tubo, ma è alquanto improbabile che possa intasarne l’interno.

Giornate ventose

Domande: In una giornata di vento, si creerà flusso di lubrificante verso la catena quando la moto è parcheggiata?

Risposta: È possibile, ma abbastanza improbabile. Quando la moto è in corsa, il tubo d’ingresso è sempre rivolto nella direzione del vento. Se la moto è parcheggiata con il tubo d’ingresso rivolto nella direzione del vento per un lungo periodo di tempo, il serbatoio si può pressurizzare per un po’. Anche quando questo si verifichi, la velocità del vento dovrebbe essere di circa 65/80 km/h per pressurizzare il serbatoio in modo tale che l’olio inizi a fluire verso l’applicatore. La velocità del flusso è così controllata che un eventuale flusso d’olio verrebbe assorbito dall’applicatore. Questo non dovrebbe destare preoccupazione… basta non parcheggiare la moto esponendola a un uragano.

Effetto sifone

Domanda: L’olio continuerà a fluire per “effetto sifone” a moto ferma?

Risposta: La differenza tra il lubrificatore Motobriiz e tanti altri disponibili in commercio è che il tubo di erogazione non si riempie di olio durante il normale funzionamento. L’olio scorre dall’uscita del serbatoio giù per le pareti del tubo di erogazione. Vi è un foro “rompivuoto” vicino alla parte superiore del tubo di erogazione che serve a impedire il cosiddetto “effetto sifone”, qualora una piccola colonna d’olio dovesse formarsi a un certo punto nel tubo di erogazione. L’unico olio che dovrebbe fluire a moto spenta è l’olio residuo che si trova nel tubo di erogazione, quindi una quantità molto esigua. Tale quantità d’olio verrà facilmente assorbita dal feltro dell’applicatore e applicata alla corsa successiva.

Dimensioni del tubo d’ingresso

Domanda: Il tubo d’ingresso sembra molto piccolo, basterà per far funzionare il lubrificatore?

Risposta: Il lubrificatore Motobriiz è azionato dalla pressione dell’aria che dipende dalla densità e dalla velocità dell’aria nella parte frontale della moto. Anche con un condotto molto piccolo, il lubrificatore inizia a pressurizzare immediatamente quando la moto è in marcia e la pressione aumenta con l’aumentare della velocità della moto. Una volta raggiunta una velocità stabile, ulteriore aria fluirà nell’ingresso del serbatoio solo mentre il lubrificante raggiunge l’uscita, in media circa 1 goccia d’olio ogni 3,2 km. Maggiori dimensioni del tubo d’ingresso aumenterebbero la pressione del serbatoio solo se l’aria non potesse essere alimentata al ritmo in cui l’olio viene rilasciato. Fortunatamente, la catena ha bisogno di pochissimo olio e la ventilazione è continua.

Temperature rigide

Domanda: Il flusso d’olio rallenterà con il freddo?

Answer: Il clima più fresco avrà in realtà due effetti che si bilanciano uno con l’altro. Anche se l’olio tende a fluire più lentamente a temperature più fredde, vi è un effetto compensativo. La densità dell’aria aumenta nel clima più rigido, questo è anche il motivo per cui potresti notare una maggior potenza del motore quando scende la temperatura. Questa maggior densità dell’aria causa un incremento della pressione del vento all’ingresso del lubrificatore, che farà fluire l’olio più velocemente anche se più denso.

Hai altre domande? Contattaci via e-mail all’indirizzo info@motobriiz.com, così potremo ampliare il ventaglio delle domande frequenti.